fbpx

Impianti geotermici a bassa entalpia

Tra le specializzazioni del nostro studio rientra anche la progettazione e realizzazione di impianti energetici rinnovabili, come quelli geotermici a bassa entalpia. Ecco di cosa si tratta.

Dal 2009, in collaborazione con Geoinsubrica, il nostro studio progetta e realizza direttamente impianti alimentati da fonti energetiche rinnovabili.

La nostra professionalità e affidabilità nasce dalla fusione delle molteplici competenze che operano nello staff tecnico, composto da geologi ed operatori di cantiere.

Tra le nostre attività in ambito energetico rientrano:

  • Attività di screening per fonti energetiche rinnovabili (idroelettrico, geotermico ad acqua di falda)
  • Consulenza tecnica e dimensionamento impianti da fonti energetiche alternative
  • Idroelettrico (impianti a coclea ed impianti a turbine tradizionali)
  • Direzione lavori ed assistenza tecnica di cantiere
  • Consulenze su normative di settore ed autorizzazioni
  • Geotermia a bassa, media e alta entalpia

Geotermia a bassa entalpia: la nostra specializzazione

La geotermia permette di sfruttare il calore naturale presente nel sottosuolo della terra trasferendola dalle profondità fino alla superficie per creare energia naturale, pulita e rinnovabile.

La geotermia può essere divisa ad alta, media e bassa entalpia in base alle temperature che raggiunge e all’uso energetico che se ne può fare, ovvero:

  • l’alta entalpia, con temperature superiori ai 150°C, è l’ideale per la produzione di energia geotermoelettrica.
  • La media entalpia comprende temperature tra gli 80 e 150°C ed utile per la produzione energetica e il teleriscaldamento.
  • La bassa entalpia ha temperature tra i 20 e 80°C ed è interessante per l’uso a fini domestici.

Tra le specializzazioni del nostro studio rientra proprio la realizzazione di impianti geotermici a bassa entalpia che permettono di catturare l’energia del sottosuolo per riscaldare, raffreddare e produrre acqua calda sanitaria creando ambienti confortevoli durante tutto l’anno.

Impianti geotermici ad acqua di falda

Tra gli impianti geotermici a bassa temperatura (o basa entalpia) rientrano anche quelli a circuito aperto.

A differenza di quelli a circuito chiuso in cui la pompa di calore effettua gli scambi termici con il suolo in modo indiretto attraverso sonde geotermiche e sistemi idraulici, quelli a circuito aperto utilizzano l’acqua di falda come fluido termoreattore nelle pompe di calore acqua-acqua per effettuare gli scambi termici.

In questi impianti vengono sfruttate le risorse idriche del sottosuolo perché sono un accumulatore termico naturale: riescono a mantenere una temperatura costante più alta sia quando il calore viene assorbito per il riscaldamento nel periodo invernale; sia quando viene rilasciato per raffreddare nei mesi più caldi.

Tutto ciò permette di produrre più kWh termici per ogni kWh elettrico utilizzato rispetto agli impianti a circuito chiuso.

ABMGeo offre un servizio professionale di continua assistenza, accompagnandoti dalla fase di progettazione preliminare alla realizzazione dell’impianto, fino al suo collaudo. Contattaci per scoprire quello che possiamo fare per te.

 

Per conoscere tutte le soluzioni che siamo in grado di offrirti
contattaci e fissa con noi un appuntamento in videochiamata.

Scrivici attraverso il form di contatto che troverai di seguito
oppure
via mail all’indirizzo info@abmgeo.it
o per telefono al  0332-462004

 

Contattaci adesso

    Nome e Cognome

    Email

    Telefono

    Oggetto

    Il tuo Messaggio

    *Tutti i campi sono obbligatori